Via XXV aprile 6/8 Grandate (Como) - Italia +39 031.2759069



La storia di Martina, da banconiera a franchisee

Com’è lavorare per un franchising? Cosa vuol dire fare parte della famiglia Caveja? Ce lo racconta Martina Lunardi, una delle tante belle storie della nostra realtà.

Di cosa ti occupavi prima?
Avendo studiato come parrucchiera, finiti gli studi ho trovato lavoro in un salone, che ho dovuto abbandonare a causa di un’allergia.
Tutto è iniziato da qui!

Come hai conosciuto La Caveja?
A 18 anni appena compiuti mi sono recata in cerca di una nuova occupazione.
Ero venuta a conoscenza della nuova apertura di un locale all’interno di un centro commerciale, mi sono fiondata, nel vero senso della parola, a portare subito il mio C.V.! Sono entrata sotto la serranda che era a metà perché non vedevo nessuno e mi sono ritrovata in mezzo a operai che allestivano il locale. Tra loro spuntò una ragazza che presto divenne la mia responsabile!

Cosa ti ha convinto a diventare un affiliato?
Dopo quasi un anno di lavoro, mi venne fatta la proposta di diventare affiliato. Capirete i miei dubbi iniziali, ero giovanissima, ma avendo le spalle larghe e una bella famiglia che mi sosteneva e mi sostiene tutt’ora, e la massima fiducia nella mia responsabile (che è stata il mio punto di riferimento durante tutto il mio percorso, e lo è ancora oggi), HO DECISO DI ACCETTARE.

Com’è cambiata la tua vita professionale?
La mia vita professionale è cambiata molto, perchè non ero più quella ragazza diciannovenne spensierata con poche responsabilità come i suoi coetanei, era arrivato il momento di “pedalare”, darmi da fare per poter dimostrare che con la mia testardaggine c’è la potevo fare.

Come sono stati i primi mesi di lavoro?
I primi mesi sono stati “stressanti”, ma per lo più mentalmente. Ho avuto molte soddisfazioni personali lungo il percorso e ne vado fiera.

Come ti ha supportato La Caveja?
La Caveja mi ha supportato e sopportato tanto, soprattutto Roberta: le devo molto per tutto quello che ha fatto per me. Ho un bellissimo rapporto con tutto il team La Caveja, li ritengo sicuramente la mia seconda famiglia.

Alla luce della tua esperienza, che consigli daresti a chi si affaccia al mondo del franchising?
Concludo dicendo che consiglierei a moltissime persone che vogliono intraprendere un percorso nel mondo franchising, che qualsiasi dubbio o perplessità si possa avere all’inizio del proprio percorso, non si è mai soli. Avere un franchising alle spalle ti rende più sicuro. Il franchising offre opportunità di crescita in molti ambiti, sia personali che lavorativi, supportando anche chi, come i giovani, non hanno disponibilità economiche consistenti.

Concludo con un pensiero rivolto soprattutto ai più giovani: L’unico posto in cui SUCCESSO viene prima di SUDORE è il dizionario.

×